Tutto quello che è successo al Cosmoprof

Ho pensato per giorni di scrivere questo post ma mi sono sempre trattenuta perché non risultava "utile" quanto gli altri post che scrivo. In generale cerco sempre di mettere online qualcosa dalla quale si può estrapolare un consiglio, un suggerimento o "un insegnamento", questa volta non è proprio così ma sentivo il bisogno di raccontare, di dare la mia opinione in merito a qualcosa che è successo al Cosmoprof e mi ha fatto storcere il naso.

Sebbene Nail Crimes sia un progetto recente, vivo il mondo dei blog e delle unghie da ben 5 anni. Ne ho viste di cose strane e di polemiche ma non mi era mai capitata una cosa simile.

Come sapete non ho assistito alla fiera da visitatrice e quindi il tempo per girare è stato davvero poco e quando è cosi devi preparati un piano d'azione e quindi scegliere gli stand dove andare per comprare o per avere informazioni su nuove collezioni, etc.
Una delle mie tappe prefissate era questa azienda che omaggiava di un prodotto presentando un coupon.
Ho quindi stampato il coupon e mi sono recata nello stand durante una delle pause per ritirare il prodotto in questione.    
                                                  CLAMOROSO ERRORE.



Ho consegnato il coupon alla ragazza che si è gettata in un interrogatorio degno delle serie tv poliziesche: ma sei un estetista? un onicotecnica? ma se non sei nessuno delle due a cosa ti serve il gel? che ci devi fare? 

Dopo la sfilza di domande ho spiegato la situazione, dicendo che: non sono propriamente del settore e che studio altro ma che sono appassionata di unghie da anni e non mi occupo di semipermanente o ricostruzioni perché non avendo seguito corsi mi limito allo smalto e alle nail art e che sono una blogger. 

Sì, ho sfoggiato la magica parola che fa irrigidire tutti, compresa la ragazza che mi risponde "voi blogger siete strane" .... OK.

A questo punto la ragazza con tutta la nonchalance del mondo prende (dalla postazione vicina alla sua dove stavano facendo ricostruzione) uno smalto nero e un foil verde, visibilmente già usati.

APRE LO SMALTO, LO RICHIUDE. PRENDE IL FOIL, TOGLIE I PEZZETTI GIA' TAGLIATI, LO RICHIUDE E .... ME LI PORGE. Completando il tutto con la frase "TIENI, FAMMI UNA BELLA RECENSIONE" 


                                                            * SGOMENTO *
                    
                                                            MA SIETE SERI?

  1.  Non ti ho chiesto nulla, non volevo accaparrarmi dei prodotti del valore complessivo di 6€
  2. Mi hai aperto la roba davanti. Ma che sono scema?
  3. Che recensione ti posso fare di uno smalto jelly nero e di un foil senza colla...già usati.
Sono davvero imbarazzata dall'incompetenza di certe persone, lo so che noi blogger siamo un punto dolente che non si sa mai come comportarsi ma non siete obbligati a darci nulla, la ragazza averebbe fatto più bella figura a non darmi niente e a dirmi che mi avrebbe contattata anche se non ne aveva intenzione.
Quello che senza dubbio mi ha dato più fastidio è stato il trattarmi con sufficienza, come se fossi una povera scema che elemosinava prodotti quando se non mi avesse fatto tutte quelle domande non avrei nemmeno nominato il blog. 

Quando elogio certe aziende, e sapete a chi mi riferisco, non lo faccio solo per i loro prodotti, lo faccio anche per la loro competenza, disponibilità, cordialità, per la loro fiducia nei confronti di ragazze che fanno tutto per passione. Non è facile essere disponibili e gentili con delle persone che con un post possono stroncarti un prodotto. 
Non voglio entrare nel discorso blogger-azienda perché è un discorso troppo lungo e credo di avervi già annoiate abbastanza.

Concludo dicendo che anche noi blogger siamo normali clienti, se trattate bene torniamo e compriamo e spendiamo sicuramente di più di un semplice privato, bisogna smettere di considerare le blogger come quei mostri che vengono ad accaparrarsi prodotti per poi dare in cambio una manciata di visualizzazioni. 

Da questa azienda ho sempre acquistato dato che adoro alcuni prodotti ma da oggi ci penserò due volte.


Grazie per aver letto il post. <3


P.S. Ho tolto tutti i riferimenti all'azienda perché mi hanno fatto notare che forse non era il comportamento adatto, comunque ci tengo che leggiate il post anche senza sapere di chi si tratta.

12 commenti:

  1. È già. .fortuna che siamo noi le strane..😕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mostri dell'accattonaggio ahahaha

      Elimina
  2. Ecco, questo è uno dei motivi per i quali faccio ancora fatica a presentarmi alle aziende in veste di blogger perchè a quanto pare purtroppo c'è ancora molta ignoranza sull'argomento anche se con le aziende con cui ho avuto a che fare al Cosmoprof per fortuna non ne ho riscontrata. Magari l'azienda in questione ha avuto esperienze negative in passato con qualche blogger, ma non è neanche giusto che facciano di tutta l'erba un fascio trattando così un potenziale cliente...peccato per loro che non sapevano chi avevano di fronte in quel momento! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io faccio molta fatica perché a volte si vede che alcuni sono in difficoltà! Sono stata loro cliente per anni e credo sia ora di cambiare perché oltre ad essere una blogger e una persona sono anche una compratrice!

      Elimina
  3. Oh santo cielo... ma che robe!!!

    RispondiElimina
  4. Credo si possa anche essere contrari alla collaborazione con le blogger, ognuno ha diritto alla propria idea, ma ciò non esula dal comportarsi in maniera educata e corretta. Mi dispiace ti abbiano trattata così senza alcun motivo o ragione. Inaccettabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pianamente d'accordo! A prescindere da blogger o meno mi sono state fatte delle domande davvero inopportune, tipo che cosa facessi nella vita, alle quali non sono obbligata a rispondere. Tutto per ricevere un omaggio che da come dicevano era disponibile per tutti (non solo per le tecniche/estetiste) quindi come ci sono capitata io poteva capitarci una qualunque altra persona! Un po' triste come cosa...

      Elimina
  5. Che esperienza sgradevole. Con la stessa azienda (ho visto in preview il logo che poi hai tolto) anche io non ho avuto esperienze esattamente esaltanti. L'anno scorso sono semplicemente passata per lasciare il biglietto da visita (dopo aver acquistato dei prodotti) e l'accoglienza è stata a dir poco tiepida... della serie: "Blogger? Ma cos'è? Roba che si mangna? Via via, circolare!..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, purtroppo non sei l'unica, anzi quando compri è peggio non ti considerano nemmeno..

      Elimina